Navigazione veloce

Prova evento sismico

Prova intercomunale di evento sismico con evacuazione.

Circolare N.215   Data 10/05/2018

 

A Studenti di tutte le classi (DA LEGGERE IN TUTTE LE CLASSI)
  Docenti
  Personale ATA

 

 

OGGETTO: Prova intercomunale di evento sismico con evacuazione

 

 

Nel corso di questo mese di maggio la nostra scuola sarà coinvolta in una esercitazione intercomunale di simulazione di evento sismico. La prova avverrà in orario scolastico. Non se ne conoscono né il giorno né l’ora, e sarà presente personale  della Protezione Civile che darà il via all’esercitazione e ne valuterà lo svolgimento.

 

Per il corretto svolgimento della simulazione, occorre attenersi scrupolosamente alla seguente procedura:

 

–        Il suono ininterrotto della campana scolastica simulerà la durata della scossa (circa 30 secondi) durante la quale ciascuno dovrà mettere in atto le indicazioni del piano di emergenza, in particolare riparandosi sotto i banchi, tavoli o simili ed evitando assolutamente di uscire dall’edificio in cui si trova.

–        Il suono della sirena oppure tre suoni brevi di trombetta da stadio daranno il via all’evacuazione

–        Ciascun gruppo classe dovrà uscire ordinatamente dall’edificio, senza correre, e dirigersi verso il punto di raccolta. Si raccomanda in  particolare agli alunni apri-fila di verificare le indicazioni riportate sulla planimetria della propria aula.

–        Ogni insegnante dovrà prendere il modulo di evacuazione presente nell’aula o nei laboratori, uscire con il proprio gruppo e, una volta raggiunto il luogo di raccolta, procedere all’appello. Il modulo dovrà quanto prima essere riconsegnato agli addetti all’emergenza (Prof. Paolo Baldini, Prof.ssa Caterina Ghelli, Personale della Protezione Civile).

–        Chiunque si trovasse fuori dalla propria aula dovrà attenersi alla procedura indicata nel piano di evacuazione e raggiungere il proprio gruppo classe appena possibile.

–        Si sottolinea l’importanza di effettuare la prova nel rispetto delle procedure indicate, non solo in funzione della valutazione che verrà assegnata alla scuola dal personale della Protezione Civile, ma soprattutto perché parte integrante della formazione sulla sicurezza personale e collettiva.

 

    Il Dirigente Scolastico

(Bernardo Draghi)

 

 

 

 

 

Non è possibile inserire commenti.